RCTWeek 2019 | 5 domande a Sylvie Truc

Sylvie Truc RCTWeek 2019

Questa intervista fa parte della RCTWeek 2019, la settimana della presentazione del Racconigi Cycling Team in programma sabato 2 marzo 2019. Sylvie Truc è valdostana ed è nata nel 2002, quest’anno sarà junionres primo anno. Nel 2018 da allieva ha vinto i Campionati Italiani di mountain bike e la medaglia d’argento ai Campionati Italiani su strada oltre a essere arrivata quinta agli Europei mountain bike.

Come hai iniziato a correre in bici?

Ho iniziato a correre in bici grazie a mio papà perché lui andava e va in bici e quindi mi ha voluto far provare. Da quel momento è nata la passione anche per me.

Qual è il ricordo più bello che hai del 2018, una stagione eccezionale?

Si la scorsa stagione è stata davvero bella. I ricordi più belli sono la vittoria al Campionato Italiano di mountain bike, e i Campionati Italiani su strada a Comano Terme, dove la vittoria è mancata per un soffi. Poi c’è sicuramente il Campionato Europeo di mountain bike, che è stata una bellissima esperienza.

Quest’anno continuerai a dividerti tra strada e mountain bike? Quali sono gli appuntamenti più importanti?

Quest’anno spero di riuscire a fare ancora qualche gara di mountain bike. Gli appuntamenti importanti saranno quelli con dei percorsi più adatti alle mie caratteristiche.

Com’è cambiata la preparazione rispetto all’anno scorso, quando eri allieva?

Rispetto all’anno scorso ci alleniamo facendo più chilometri e i carichi di lavoro sono aumentati.

C’è qualche sportivo – ciclista o non – a cui ti ispiri e perché?

Si mi ispiro a Pauline Ferrand-Prevot che è riuscita a vincere i campionati mondiali di 3 discipline diverse ed io ho sempre praticato più discipline perché mi piacciono e credo che una completi l’altra.