RCTWeek 2019 | 5 domande a Nicole Fede

Nicole Fede RCTWeek 2019

Questa intervista fa parte della RCTWeek 2019, la settimana della presentazione del Racconigi Cycling Team in programma sabato 2 marzo 2019. Nicole Fede è cuneese. Classe 2000 quest’anno sarà Élite primo anno. Si divide tra le gare su strada e nel ciclocross, disciplina in cui ha vinto quattro Campionati Italiani.

Qual è stata la prima impressione che ti ha fatto il Racconigi?

Mi ha fatto un’ottima impressione. Penso che siamo una squadra affiatata e con tanta voglia fare. Trovo lo staff molto disponibile e penso di essere in un ambiente sereno e tranquillo, dove ci si trova subito a proprio agio.

Come ti trovi con le nuove compagne?

Fin dal primo ritiro mi sono trovata subito a mio agio con le ragazze, nonostante io sia una ragazza timida all’inizio. Mi trovo molto bene con loro, mi sto integrando e sono sicura che durante questa stagione mi divertirò molto.

Questa sarà la tua prima stagione tra le élite, quali saranno i tuoi obiettivi?

Sì, questa stagione sarà la mia prima da élite. Sono sicura che non sarà facile, ma attraverso l’impegno e gli allenamenti penso di poter fare bene. Forse non riuscirò a vincere, ma spero di fare bei piazzamenti. Ovvio che se dovesse arrivare qualche vittoria è ancora meglio. Voglio crescere, imparare e capire cose nuove che mi serviranno non solo per il ciclismo ma anche per la vita di tutti i giorni.

Quale pensi che sia il traguardo più importante che hai raggiunto in carriera?

La soddisfazione più bella è stata vincere quattro Campionati Italiani di ciclocross e uno in pista, ma il traguardo più importante per me è stato partecipare prima alla prova di Coppa del Mondo di ciclocross a Fiuggi e poi al Campionato del Mondo di ciclocross nella categoria Under 23 a Bieles in Lussemburgo con la maglia della Nazionale italiana nel 2017, quando ero juniores primo anno.

Come affronterai il periodo della maturità?

Il periodo della maturità sarà molto tosto. Non sarà semplice conciliare lo studio con il ciclismo ma ce la metterò tutta, cercando di fare al meglio entrambe le cose. Non vedo l’ora di finire, almeno posso dedicare pienamente il mio tempo a quello che mi piace fare, pedalare.