RCTWeek 2019 | 5 domande a Matilde Vallari

Matilde Valari RCTWeek 2019

Questa intervista fa parte della RCTWeek 2019, la settimana della presentazione del Racconigi Cycling Team in programma sabato 2 marzo 2019. Matilde Vallari viene dalla provincia di Varese. Insieme a Sveva Bianchi è l’atleta in rosa da più tempo al Racconigi e anche lei sta per iniziare la sua seconda stagione tra le Élite.

Tu e Sveva Bianchi siete le due da più tempo al Racconigi, hai qualche consiglio per le nuove?

Alle new entry in squadra posso consigliare di seguire ciò che dice Francesco, perché non se ne pentiranno, è un buon preparatore. Mentre per chi già lo conosce ma è al debutto in categoria consiglio di non sottovalutare mai il fattore squadra perché tante volte l’unione fa la forza.

Come hai affrontato il periodo della maturità l’anno scorso?

Non è per niente stato un periodo facile, io ho deciso di mettere da parte la bici in quella settimana per concentrarmi quasi totalmente sulla scuola.

Qual è la soddisfazione più grande che hai avuto nella tua carriera da ciclista?

La soddisfazione più grande che mi ha dato il ciclismo per quanto mi riguarda non consiste in una vittoria o in piazzamenti – anche se qualcosa sotto quel punto di vista ho raccolto – ma io posso dire di essere soddisfatta della persona che sono oggi ed è grazie all’esperienza di vita che mi ha regalato il ciclismo in questi quattordici anni.

C’è qualche atleta a cui ti ispiri?

Una atleta che ammiro molto è Sofia Goggia.

Che aspettative hai per il 2019?

Dal 2019 pretendo da me il salto di qualità che serve per passare tra le big del ciclismo.