Sylvie Truc medaglia d’argento ai Campionati Italiani Strada

Truc sul podio dei Tricolori Strada di Comano

Sylvie Truc è arrivata seconda ai Campionati Italiani su strada che si sono corsi oggi a Comano Terme in provincia di Trento e ha vinto la medaglia d’argento. Per Truc è il secondo piazzamento in una settimana in un Campionato Italiano, dopo la vittoria di settimana scorsa ai Tricolori di Mountain Bike a Chies d’Alpago. Si tratta di un risultato in parte sorprendente perché Truc se l’è giocata fino all’ultimo in volata contro Eleonora Gasparrini che è una delle migliori velociste italiane.

Dopo la gara ha detto: «Sono contenta perché quanto ho visto che saremmo arrivate in volata non pensavo nemmeno di arrivare sul podio. Ho provato uno scatto sull’ultima salita […] solo che non sono riuscita a fare la differenza e siamo arrivate in volata. Forse se fossi partita prima ce l’avrei fatta, ma va bene così perché un arrivo in volata non è per le mie caratteristiche».

Dedico [questa medaglia d’argento] alla mia famiglia, in particolare a mio papà che c’è sempre e alla mia squadra.

Truc correva per il Piemonte, che nelle fasi iniziali ha mandato in fuga Sara Fiorin. Questo ha permesso alle atlete piemontesi di rimanere in gruppo a ruota, per risparmiare energie in vista dei momenti cruciali. Quando Fiorin è stata ripresa, poco dopo metà gara, le migliori hanno iniziato a scattare. Truc si è inserita nella fuga che poi si è rivelata decisiva. C’erano, tra le altre, Francesca Barale – due volte campionessa italiana a Comano tra le Esordienti – Alessia Patuelli ed Eleonora Gasparrini. Tutte potenziali campionesse italiane.

La volata di Sylvie Truc
La volata di Sylvie Truc

Lungo la salita finale Sylvie Truc è riuscita a resistere agli attacchi di Barale e ha provato lei stessa a scattare per provare a evitare l’arrivo in volata. Purtroppo non ce l’ha fatta, ma allo sprint – nonostante non abbia caratteristiche fisiche da velocista – è riuscita a giocarsela fino alla fine e per un attimo è addirittura sembrato che potesse riuscire a superare Eleonora Gasparrini, che poi ha meritatamente vinto la corsa e indossato la maglia tricolore.